lunedì 8 agosto 2016

Una storia nella storia #4: le storie minuscole di Vale e Giö


Featuring: le piante 'non vere' di Valeria Zangrandi


Le storie minuscole, una per ogni giorno dell'anno,  nascono dalla penna di Valeria Zangrandi (@linventoredimostri), sono trascritte su un piccolo taccuino e spesso vengono alla luce davanti a un caffè fumante, sul treno o in riva al mare. Sono piene di fiori, alberi, foglie, uccelli, pesci, conchiglie e parlano di sogni, viaggi, incontri, avventure fantastiche, parlano al cuore, raccontano di noi.
Non restano ferme, viaggiano per e-mail e arrivano a Giovanna Petrone (@gioistantingrammi) che le ricopia su un quaderno speciale, le legge, le respira, ci si tuffa dentro e le trasforma in immagini. In realtà, è una magia, una meraviglia fatta di colori e ritagli, carta e ricami, parole-disegni-emozioni, poesia pura.
Poi arrivano a noi, su Instagram, e ciascuno può farle un po' sue, può trovare frammenti di sé, fare un viaggio di andata e ritorno, sognare, pensare, piangere, ridere, cantare. Ciascuno le trasforma ancora, facendosi attraversare.
Le storie minuscole di Vale per Giö vivono di vita propria, si spostano in treno e per posta, volano attaccate a un palloncino, diventano quello che la fantasia delle creatrici riesce a immaginare, foto, calamite, magliette, cartoline...

24 giugno 2016 - ore 3:45

Mi sveglio. Mal di testa, vomito. Sto male. 
No, oggi no. Devo partire, devo prendere il treno. 
Sonno, stanchezza, aiuto.
Macchina, vomito, mal di testa.

ore 5:00

Verso la stazione. 
Devo salire su quel treno, così dormo, arrivo a Piacenza, così... 

IL TRENO È CANCELLATO PER LO SCIOPERO, CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO... IL TRENO È CANCELLATO PER LO SCIOPERO, CI SCUSIAMO PER IL DISAGIO...

Accasciata nella hall della stazione. Non ci credo, ho troppo sonno, sarà un incubo, ora mi sveglio. 

ore 5:30

Devo andare, voglio andare. 
E mò? Che faccio? Torno a casa? 
Ho troppo sonno. 
Cerco un altro treno? 
Ho troppo sonno. 
Vado da La Ma e dormo, poi si vede. 

ore 7:00

'Francy, il treno delle 7:30 c'è. Fa' il biglietto, se riesci. In ogni caso sali sul treno, alla multa ci pensi dopo. Ti accompagno io in stazione'. 
Grande La Ma, mi hai salvato anche oggi.

ore 7:30

Sono sul treno, biglietto fatto. Olé.
Mal di testa, vomito, dormire. 
Dormo, dormo, dormo... 
Pescara, Ancona, Bologna, Piacenza...

Rewind

Quando, a Rimini, Vale e Giö mi dissero che le storie minuscole sarebbero diventate, a fine giugno, una mostra in una libreria di Piacenza, pensai Ci vado. Faccio di tutto e ci vado, perché avrei potuto vedere e toccare la magia delle storie minuscole e avere un'occasione per rincontrarci, per coltivare e nutrire l'intreccio che si è creato tra noi, la nostra amicizia.
E poi, esserci, sostenere, festeggiare due amiche speciali e un'idea, bella e un po' matta, diventata un progetto pieno di poesia e incanto.

24 giugno 2016 - ore 14:45

Scendo dal treno, un po' frullata ma ormai a posto, e trovo ad accogliermi i genitori di Valeria, sorridenti e gentili, e una Piacenza calda e luminosa. 
Vado loro incontro col cuore leggero.
Valeria e Giovanna stanno allestendo la mostra alla BookBank - libri d'altri tempi di Sara Marenghi, insieme a Elisa Bozzi la curatrice. 
Ritrovarsi, abbracciarsi e tuffarsi in un'atmosfera piena di creatività e intrecci magici è stato un tutt'uno.
La BB, la libreria preferita di Valeria, è un luogo del cuore e dell'anima, grazie alla passione, al sorriso e alla cura di Sara, all'impegno e all'ingegno che ci mette, insieme a Giovanni. È un crocevia di libri e persone, di storie e di vita, di parole e idee, il luogo perfetto per far conoscere la bellezza delle storie minuscole.
Barchette di carta, conchiglie, risate e racconti, in una giornata nata storta, ma che è proseguita in allegria e che si è prolungata in una serata calda e piena di affetto, incontri, sogni, gelati e magia. 

Raccontami una storia... che sia minuscola, però.
Grazie storie di Vale per Giö, avete fatto anche questo.
Mi avete regalato un viaggio, mi avete fatto riabbracciare Valeria e Giovanna, incontrare le loro splendide famiglie e conoscere persone speciali.
Mi avete donato amicizia, bellezza, gioia ed emozioni.
Se non è magia questa... ma si sa, come dice @linventoredimostri,

La bellezza sa trovare le sue strade
 per tornare...  

Per conoscere la storia delle storie minuscole, leggi i post di Valeria:
e di Giovanna: 
e cercale su Instagram con l'hashtag #storieminuscole.

6 commenti:

  1. Che avventura! Sono felicissima che ti sia riuscita! Emozioni che nutrono il cuore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo avevo desiderato molto e avevo fatto davvero di tutto... è stato speciale.
      Baci
      Francesca

      Elimina
  2. Concordo con Fortunata. Emozioni che fanno bene!

    Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da vivere spesso e volentieri ;-)
      Baci baci
      Francesca

      Elimina
  3. Oh mamma! Che bello! Sono molto molto felice per te... Moltissimo! :))
    Sai che senza saperlo, anche io scrivo storie minuscole da una vita accompagnate da disegnini (assolutamente meno belli di quelli di Valeria)... Lo faccio sulle Moleskine, ne ho una raccolta immensa. Anche i nostri album di foto prendono questa forma: adesso sono alle prese con quello dall'anniversario: questo mese 5 anni di matrimonio.

    Ti abbraccio FORTE, Francesca <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che cosa carina! Sarà una raccolta stupenda.
      Ti abbraccio anch'io ♥
      Francesca

      Elimina

lascia qui la tua traccia...