domenica 18 ottobre 2015

Desideri

I wish... il tag dei desideri
Se qualcuno chiedesse a la effe di esprimere un desiderio lei ammutolirebbe, sgranerebbe gli occhi e resterebbe così, a bocca aperta e incredula, cercando quel fogliettino accartocciato nella mente, dove sono appuntate le cose che desidera, tra una macchia di sugo e un baffo di crema.
Se le dicessero che può esprimerne ben tre...
Così si è sentita quando ha letto ben due post di due amiche blogger, uno di Fabiola (blog pinkgog) e uno di Patricia Moll (blog Myrtilla's house) e ha visto che era stata invitata proprio a questo, nel gioco a catena, ideato dalla Dama Con il Cappello nel suo blog racconti dal passato, "I wish... il tag dei desideri".
Vabbé, si è sentita anche molto pensata e già questo, di per sé, è una gran bella cosa. 

Non importa che non esista alcuna lampada, con Genio annesso che realizzi ciò che gli viene chiesto, non importa che sia soltanto un gioco, ma esprimere un desiderio è una cosa seria e non va fatto mai con troppa leggerezza... dovesse avverarsi sul serio...
E così ha dovuto pensarci per bene... e questo è senz'altro un regalo, una possibilità, perché, se ai desideri non ci si pensa, non li si formula, come potrebbero mai avverarsi?
Poi ci sono le categorie di desideri tra cui scegliere... 

Quelli impossibili, tipo vorrei che la forza di gravità non agisse sulle mie tette, che non esistessero i radicali liberi... liberi di farmi invecchiare la pelle e che il tempo passasse senza lasciare solchi... da scartare.

Quelli umanitari, vorrei che non ci fossero più le guerre, la fame nel mondo, l'odio tra gli uomini, il riscaldamento globale, desideri che dovrebbero essere desiderati da tutti gli esseri umani per potersi realizzare... improponibile, purtroppo.

I desideri materiali, lunghe liste di oggetti meravigliosi che fanno brillare gli occhi, di mai più senza, che poi alla fine, a pensarci bene, non è che non se ne possa fare a meno, e si lascia correre.

E poi c'è IL desiderio, quello che raccoglie tutti i desideri che una persona potrebbe esprimere per sé e augurare alle persone care: la felicità.
L'unico fatto è che si deve sapere cosa sia per noi la felicità, cosa ci renda felici davvero, altrimenti si è al punto di partenza.

E ora veniamo ai tre desideri de la effe:
1) Capire cosa sia la sua felicità.
2) Avere la forza e la determinazione per raggiungerla, perché non c'è Genio che tenga, al "viaggio" della vita non si può rinunciare.
3) Una bottiglia di profumo Chanel n. 5 per i quarant'anni... prendete nota.

Per poter partecipare a questo momento di gioco e riflessione per blogger, ci sono cinque regole da seguire, ed eccole qui:

1) Usare l'immagine della lampada.
2) Citare l'ideatrice del tag: Racconti dal passato.
3) Ringraziare chi ti ha nominato: Grazie di cuore a Fabiola e Patricia.
4) Invitare a partecipare 5 o più blogger: chi passa di qui e ha voglia di esprimere i suoi tre desideri è il benvenuto... e se ne lascia traccia nei commenti sarà ancora più bello.

17 commenti:

  1. Cavolo...il primo punto è tutto un programma!!!
    Io non ci spero neanche: sono troppo volubile.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provarci può valerne la pena...
      ti abbraccio

      Elimina
  2. Il desiderio dei desideri è la serenità, più facile da raggiungere della felicità che è fatta di momenti irripetibili e meravigliosi. Un tipo di felicità breve ma intenso te lo dà un cocktail Martini molto secco, per qualche minuto ti allontana dalla vita reale e vedi tutto più chiaro e perfetto. Non lo consiglio a voi ragazze, dovete crescere ancora. Bacetti

    RispondiElimina
  3. Il momento più perfetto di felicità è vedere te e i Nini sorridenti e sereni. Bacetti

    RispondiElimina
  4. Un altro momento di felicità è sapere di avere fatto quello che andava fatto e con l'animo tranquillo mettersi a sentire la musica a tutto volume, senza la possibilità di sentire il telefono, la porta e il citofono. Il rock a tutto volume , forse è come il martini. È un momento di estrema felicità, ti allontana da tutto . Bacetti.

    RispondiElimina
  5. Tra le varie opzioni: desideri impossibili, umanitari e materiali...tu hai scelto...
    la quarta ;-)
    Desideri esistenziali. Grande supercategoria di desideri per i quali, come dici tu, siamo noi i geni della lampada!
    Una lampada che profumerà di Chanel n.5 la tua...
    Un bacio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scegliere sempre l'opzione con effetto sorpresa ;), altrimenti che gusto ci sarebbe? La vita per me è ricerca continua...
      Un abbraccio e ancora grazie

      Elimina
  6. Ciao stella!
    Belli i tuoi desideri! Certo che caire cosa è la felicità mi sembra veramente complicato. Dipende da tanti fattori individuali e che possono variare a seconda dei periodi che attraversiamo. Se ci riesci però... vero che mi spieghi come si fa?
    ahahahahahah Credo che la felicità sia quello che ti fa stare bene qualunque cosa sia.
    Quanto al secondo desiderio, siamo noi i nostri geni della lampada. Siamo noi che ci dobbiamo tirare su le maniche per cercare di ottenere cosa ci sta a cuore. Magari non otterremo tutto ciò che sognamo ma già il fato di aver tentato può farci sorridere e se poi riusciamo ad accontentarci del livello raggiunto... ecco! Penso che in quel momento possiamo essere felici!

    Una bottiglia di Chanel n 5??? Basta da due litri????? :)))))

    ps te l'ho ricordato che oggi inizia la seconda puntata di Insieme raccontiamo?
    Se hai voglia di partecipare sul mio blog c'è il nuovo incipit!
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono le sfide anche quando esprimo i desideri... quanto alla felicità ognuno ha la sua ricetta e secondo me la tua è vincente.
      Ho già letto il tuo splendido incipit e spero di trovare l'ispirazione per partecipare.
      Super bacio :-)★

      Elimina
    2. Le sfide ci danno carica. Ci spingono verso qualcosa di più!
      Ti aspetto.Ciaooooo

      Elimina
  7. Chanel n 5 lo uso da sempre ma in boccette piccole, e già è un bel costo :-(. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so... però pare che ne bastino due gocce ;-)

      Elimina
  8. Oggi il io desiderio più grande è che Fuel trovi una casa degna!

    RispondiElimina
  9. Apperòòòòòò, desideri mica da ridere
    Devo fare io questo giochetto!
    Desidero trovare il tempo per farlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo auguro, a me ha fatto un bell'efetto pensarci.

      Elimina

lascia qui la tua traccia...